Conservanti: amici o nemici?

codici dei conservanti

Facevo la spesa e guardavo accuratamente le etichette dei prodotti, una sfilza di E210, E211, E200, E202 rapì la mia attenzione. Ma cos’erano? I conservanti, amici o nemici?

A cosa servono i conservanti?

I conservanti consentono di proteggere gli alimenti dal deterioramento generato dai microorganismi. Una delle tecniche conservative più antiche è quella soprannominata della salagione, il sale infatti, eliminando l’acqua dagli alimenti, grazie al suo effetto igroscopico, rende l’ambiente inadatto alla proliferazione e vita dei microorganismi.

Grazie al trattamento degli alimenti, attraverso i conservanti, si possono evitare intossicazioni da botulino, listeria, ecc, pericolose per l’uomo.

Tuttavia non tutti i conservanti sono innocui per l’uomo.

Conservanti nemici (nocivi)

Eccone una serie:

  1. I solfiti, derivati dall’anidride solforosa ( E220, E221, E222, E223, E224, E225, E226, E227, E228) sono sostanze irritanti e tossiche per l’uomo. Possiamo trovarli principalmente nella birra, vino, succhi di frutta, ecc;
  2. Acido benzoico e i suoi sali, (E210, E211, E212, E213). In alcuni paesi, a causa della loro tossicità,  questi conservanti sono addirittura vietati. Possimo trovarli nelle marmellate, bevande zuccherate analcoliche;
  3. Esteri dell’acido p-idrossibenzoico (E214, E215, E216, E217, E218, E219). Possiamo trovarli nella gelatina che riveste prodotti di carne, nei paté, ecc;
  4. Tiabendazolo e derivati fenolici (E230, E231, E232, E233), anche questi hanno una certa tossicità e alcuni paesi, come ad esempio l’Australia, ne ha bandito l’utilizzo. Possiamo trovarli nella buccia degli agrumi e nelle banane.
  5. Netamicina, (E235) trattasi di un antibiotico che prevalentemente viene usato per trattare la buccia dei formaggi. Può provocare problemi intestinali.
  6. Nitrati e nitriti (E249, E250, E251, E252) vengono utilizzati per la conservazione di prosciutti ed insaccati in generale. I nitrati e nitriti, possono essere convertiti dal nostro organismo in nitrosammine, sostanze cancerogene che possono provocare tumori gastrici ed all’esofago.  

Conservanti amici (innocui)

  1. Sorbati (E200, E202, E203);
  2. L’ Acido acetico ed i suoi sali di potassio (E260, E261, E262, E263);
  3. Acido lattico ed i suoi Sali di sodio (E270, E325, E326,E327);
  4. Acido propionico ed i suoi Sali (E280, E281, E282, E283);
  5. Anidride carbonica (E290).

Guadagnovivo

Conservanti amici o nemici? Diciamo che ci danno un grosso aiuto e che dovremmo cercare di consumare prevalentemente quelli innocui alla nostra salute, tuttavia, nel caso dovessimo vedere nelle etichette dei prodotti conservanti nocivi, abbiamo due strade: o li evitiamo totalmente oppure possiamo consumarli con moderazione.

Dal prosciutto al cotechino, dalla marmellata al buon vino, oggi leggo guadagno vivo!!!

E poi non dire che non te l’avevo detto….

 20 total views,  2 views today

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Per maggiori dettagli visita la nostra Privacy Policy e Cookie Policy.