Smettere di fumare

sigarette spente, smettere di fumare

Tutte le mattine mi svegliavo con un catarro pazzesco, la mia bocca puzzava come un posacenere, quando facevo due gradini mi veniva il fiatone ed il mio portafogli, ogni giorno, era sempre più leggero. I denti si ingiallivano e non sentivo più bene i sapori. Che strana malattia avevo? Dovevo smettere di fumare.

Fumare fa male?

Se ancora non l’hai notato, in ogni pacchetto che compri ci sono foto terrificanti che solo a guardarle dovrebbero darti la portata di quanto il fumo faccia male. Oppure sei di quelli che utilizza le custodie per pacchetti di sigarette che nascondono le foto? Comunque, voglio darti qualche dato che ho trovato nel libro “LA GRANDE VIA”  e che meglio rende la portata della questione.

In generale possiamo dire che la mortalità nei fumatori è tre volte superiore a chi non ha mai fumato, e chi fuma, mediamente vive dieci anni in meno.

Mi capita spesso di vedere in macchina persone che fumano con dentro i figli piccoli od altri passeggeri costretti, purtroppo, a respirare il fumo passivo. È stato scientificamente provato attraverso diversi studi, che chi convive con fumatori e respira il fumo passivo, a casa o a lavoro, ha una percentuale più alta di sviluppare il tumore del polmone.

Avete mai visto quelle persone che si portano appresso, per vivere, una bombola di ossigeno ed hanno la pelle grigia ed il viso intristito? Si chiamano bronchitici cronici. Chi fuma da tanto tempo, ed ha i polmoni compromessi, attraverso gli alveoli polmonari non riesce più ad estrarre l’ossigeno dall’aria che respira. Ecco perché, i bronchitici cronici, devono necessariamente andare in giro con una bombola d’ossigeno anche se non vivono sott’acqua.

Ma ti dirò di più, purtroppo ci sono forti probabilità di sviluppare anche queste altre malattie, è un po’ come un’estrazione a premi, ma vediamo i premi:

–          Cancro al polmone;

–          Cancro della mucosa orale, laringe, faringe, esofago;

–          Infarto del miocardio;

–          Ictus cerebrale;                                                                                                                                                

–          Enfisema polmonare.

Buuuuuu!!!!! Ti sei spaventato ora?!?!?

Ma se fumare fa male perché non si riesce a smettere?

Ti darò due risposte a questa domanda:

La prima è che la nicotina, contenuta nel fumo della sigaretta, ti fa diventare un tossicodipendente. In che modo?

La nicotina dà un duplice effetto. Il primo di  tipo attivante e eccitante ed un secondo di tipo sedativo e rilassante. Quando fumi, il fumo contenente la nicotina ed altre centinaia di altre schifezze, entra attraverso i tuoi polmoni nel circolo sanguigno e ad una velocità di 8/10 secondi raggiunge il tuo cervello favorendo il rilascio di dopamina. Le conseguenze di tutto questo processo sono: l’eccitazione, l’attivazione delle funzioni cerebrali legate all’attenzione, alla concentrazione, all’umore, favorendo anche il rilassamento e la riduzione dello stress. Si vive una sensazione complessiva di benessere generale che, una volta svanita, è sostituita da una sensazione di depressione che spinge ad accendere nuovamente una sigaretta e ad aumentare la dose di fumo (cosiddetta tolleranza) per mantenere costante il livello di nicotina nel sangue.

La seconda è che essendo diventata una (brutta) abitudine, sarà difficile da sradicare perché fa parte della tua vita.

 In che modo fa parte della mia vita?

È un rito, fumiamo dopo il caffè e dopo i pasti. Ci fa socializzare, quando fumiamo con altre persone e chiacchieriamo sul mondo e sui suoi problemi. A qualcuno favorisce anche l’andare di corpo.  Anche il gesto di tenerla tra le dita od in bocca ci fa stare bene, perché comunque l’associamo a qualcosa che ci dà piacere e ci fa stare, momentaneamente, bene.

È tutta una illusione chimica!!!!

Perché Smettere di fumare?

Ora ti frego!!! Ci sono molte ragioni per smettere di fumare.

Innanzitutto, si ha una qualità di vita migliore e si vive di più, lontano dalle malattie che ti ho scritto prima.

Inoltre, smettere di fumare è un gesto d’amore verso te stesso e verso chi ti sta vicino. Ippocrate diceva:  “Il corpo umano è un tempio e come tale va curato e rispettato, sempre”. In fondo non credo che ti farebbe piacere se qualcuno (le sostanze tossiche della sigaretta) buttasse la sua spazzatura dentro casa tua. Questo è quello che stai facendo continuando a fumare, ti stai facendo riempire la casa di immondezza, in pratica stai diventando un cestino per i rifiuti.

Stai buttando un sacco di soldi in una cosa inutile che ti sta lentamente uccidendo.

Facciamo due conti: un pacchetto al giorno per 365 giorni. Poniamo che il pacchetto di sigarette costi €5,00 x 365 giorni= €1.825,00 all’anno, moltiplica tutto per 30 anni, € 54.750,00. Ma è un mutuo!!! Accendendo la tua prima sigaretta hai acceso anche un mutuo a vita, almeno fino a quando riuscirai a respirare.

Potrai, facendo lo splendido, raccontare agli amici: “Ho smesso di fumare da l’oggi al domani”. E di questo oltre che il tuo corpo ne gioverà anche il tuo ego, scoprendo che la forza della tua mente è più forte di qualsiasi sostanza chimica.

Come smettere di fumare

Buttala per sempre e basta!!!

Riduci pian piano il numero di sigarette fino a zero!!!

Usa un cerotto che rilasci nicotina (lo trovi in farmacia)!!!

Come dicevo prima la sigaretta contiene delle sostanze che generano dipendenza. Queste sostanze, stiamo parlando della nicotina, una volta che non saranno più immesse all’interno del nostro organismo, genereranno una crisi di astinenza. E cosa vuol dire?

Che potremmo avere uno o più di questi sintomi di astinenza da tenere a bada:

  • voglia irrefrenabile di nicotina (quindi voglia di fumare);
  • rabbia, frustrazione e irritabilità;
  • ansia;
  • depressione;
  • aumento di peso;
  • Mal di testa.

C’è un aspetto positivo che voglio evidenziarti, questi sintomi saranno molto accentuati nella prima settimana senza sigarette e dopo un mese saranno molto meno percettibili. In fondo ti stai disintossicando, stai ripulendo il tuo tempio, casa tua. Stai diventando nuovamente padrone di te stesso.

 Ma, a mio avviso,  la parte legata all’abitudine di fumare sarà la più difficile.  

Non pensare che sia difficile e impossibile smettere di fumare. Già quando ci mettiamo davanti ad un problema con questo approccio, e cioè che una cosa sia difficile e impossibile, abbiamo già perso in partenza. Ci siamo convinti che non ce la faremo e indovina un po’ cosa succederà? si realizzerà quello che abbiamo predetto: è difficile è impossibile.

Ti dico una cosa, nulla è difficile e nulla è impossibile, basta iniziare con piccoli passi ed un po’ per volta. In fondo anche il viaggio più lungo inizia sempre con un singolo passo.

Parliamo sempre di una abitudine che può essere sostituita da altre più virtuose come:

–          l’esercizio fisico (anche una semplice camminata quotidiana)

–          la meditazione

–          la lettura

–          da qualsiasi cosa vuoi, basta che smetti di accendere quelle bombe chimiche!!!

Ho scritto anche un articolo sulle abitudini che potresti trovare interessante.

 Se proprio non riusciamo a smettere di fumare?

Se non si riesce a smettere, anche se con un po’ di impegno ciò è possibile, dovremmo adottare delle abitudini alimentari che fungano da protezione nell’insorgenza di alcune malattie. Le malattie legate al tabacco di cui parliamo sono le seguenti: cancro della mucosa orale, faringe, laringe, esofago e polmone. Si è verificato, nello studio EPIC, che a parità di sigarette fumate chi consumava vegetali in abbondanza quasi dimezzava il rischio di ammalarsi. Quindi se proprio non riesci a buttarla per sempre, diventa un divoratore di vegetali seriale.

Fuma in solitudine ed in spazi aperti, bisogna avere rispetto per la vita altrui.

Pratica dello sport, così da allenare cuore e polmoni. Magari un giorno potresti capire che lo sport è meglio del fumo di una sigaretta.  

Ho scritto un articolo sulla corsa che potresti trovare interessante.

GuadagnoVivo

Non fare lo struzzo!!! Pensando tanto non mi succederà niente…

Pensa invece a cosa fai istintivamente…..

Hai presente quando sei in macchina e davanti a te c’è un’auto vecchia che fa un fumo pazzesco e puzzolente? Istintivamente cosa fai? Cerchi di chiudere i finestrini e cerchi di inibire il ricircolo dell’aria nell’abitacolo per non respirare quel puzzo. Fumare è come respirare attaccati al tubo di scappamento di quella macchina vecchia.

Istintivamente vogliamo vivere!!!

Ma se hanno scritto sul pacchetto: “il fumo uccide” pensi che non avessero una frase migliore da scrivere per convincerti a comprarle?

Poniti poi questa domanda:”pagheresti qualcuno per ucciderti?” E datti una risposta….

Non continuare a pagare il tuo sicario perché prima o poi riuscirà nel suo intento.

E poi non dire che non te l’avevo detto!!


 94 total views,  1 views today

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione (non ancora presenti nel Blog GuadagnoVivo.it). Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Per maggiori dettagli visita la nostra Privacy Policy e Cookie Policy.